18.2 C
Comune di Monopoli
sabato 23 Ottobre 2021

Audi Q4 e-tron e Audi Q4 Sportback e-tron: i primi SUV compatti premium nativi elettrici

Versatili, ideali per l’utilizzo quotidiano, a zero emissioni e con un look muscolare: Audi Q4 e-tron e Audi Q4 Sportback e-tron sono i primi SUV elettrici compatti dei quattro anelli.

Grazie all’adozione della piattaforma modulare elettrica MEB del Gruppo Volkswagen, abbinano dimensioni esterne compatte a un’abitabilità di categoria superiore.

Il carattere avveniristico delle vetture è sottolineato dall’head-up display con realtà aumentata, che coniuga il mondo reale e virtuale a vantaggio della sicurezza e del comfort di guida.

Offerte al lancio con tre configurazioni di powertrain, al cui vertice si colloca la versione 50 e-tron quattro da 299 CV, possono contare su generose autonomie e tempi di ricarica ridotti.

In 10 minuti è possibile ripristinare sino a 130 km WLTP di percorrenza. Audi Q4 40 e-tron, complici la trazione posteriore e la batteria da 82 kWh, percorre sino a 520 chilometri WLTP: un risultato di riferimento per la categoria.

Audi Q4 e-tron e Audi Q4 Sportback e-tron costituiscono un’ulteriore evoluzione del linguaggio stilistico Audi dedicato alla mobilità sostenibile: i SUV compatti a elettroni s’ispirano al design muscolare delle show car Audi Q4 e-tron concept (2019) e Audi Q4 Sportback e-tron concept (2020), caratterizzate da sbalzi anteriori ridotti, passaruota generosi e linee scolpite.

Audi Q4 Sportback e-tron, nello specifico, può contare su di un profilo spiovente del tetto, in stile coupé, e su di una sezione posteriore dal design sportivo, il cui dinamismo è rafforzato dallo spoiler alla base del lunotto. Analogamente agli altri modelli della famiglia Audi e-tron, la forma sposa la funzione: la Casa dei quattro anelli abbina estetica ed efficienza tanto a livello aerodinamico – Audi Q4 Sportback e-tron può contare su di un coefficiente di resistenza aerodinamica (Cx) di 0,26 – quanto sotto il profilo dell’abitabilità.

Il carattere avanguardistico della gamma Audi Q4 e-tron si estende ai proiettori Audi Matrix LED, a richiesta. Alla gestione adattiva degli abbaglianti, che favorisce la sicurezza sia individuale sia collettiva prevenendo l’abbagliamento degli altri utenti della strada, abbinano la possibilità di scegliere successivamente all’acquisto dell’auto – una novità mondiale oltre che un unicum sul mercato – tra quattro diverse firme luminose attivabili tramite l’MMI.

Al retrotreno, una banda luminosa collega i gruppi ottici posteriori, mentre la gamma colori prevede otto tinte, incluse le inedite tonalità Viola Aurora metallizzato e Blu geyser. Alla caratterizzazione estetica standard si affiancano le configurazioni Advanced ed S line.

Dimensioni esterne compatte e abitabilità di categoria superiore

Audi Q4 e-tron e Audi Q4 Sportback e-tron sono vetture multitasking: compagne di viaggio ideali per la vita quotidiana, partner versatili per il tempo libero oppure prime auto di famiglia dalla straordinaria abitabilità. Considerando le misure esterne – sono lunghe 4,59 metri – s’inseriscono a pieno titolo nel segmento dei SUV compatti. Il ricorso alla piattaforma modulare elettrica MEB del Gruppo Volkswagen, il pianale sul quale sono basati gli sport utility a zero emissioni Audi, consente un inedito sfruttamento degli spazi. A fronte di dimensioni esterne da Audi Q3, l’abitabilità interna è paragonabile a uno sport utility di categoria superiore. Un risultato cui contribuiscono i ridotti ingombri del powertrain elettrico, il generoso interasse di 2,76 metri e l’assenza dell’albero di trasmissione. Considerando, nello specifico, l’alloggiamento delle gambe e lo spazio a disposizione delle spalle dei passeggeri posteriori, l’abitabilità della gamma Audi Q4 e-tron, da riferimento per la categoria, è in linea con un SUV full-size quale Audi Q7.

Lo spazio da primato e l’inedita gestione degli interni sono sottolineate da un portfolio di portaoggetti che, considerando anche il cassetto principale, raggiungono un volume complessivo di 24,8 litri. Le portiere, in particolare, sono caratterizzate da pratici incavi per l’alloggiamento delle bottiglie da 1 litro, posizionate in prossimità del bracciolo così da risultare facilmente raggiungibili.

Analogamente all’abitabilità, anche la capacità di carico è degna di vetture di categoria superiore. Audi Q4 e-tron può contare su di un bagagliaio di 520/1.490 litri, mentre Audi Q4 Sportback e-tron si attesta a 535/1.460 litri. La capienza con cinque persone a bordo della variante SUV coupé risulta pertanto superiore di 15 litri ad Audi Q5, nonostante Audi Q4 Sportback e-tron sia più corta di oltre 9 cm. Entrambi i modelli a elettroni vantano una capacità di traino sino a 1.000 kg (con rimorchio frenato e pendenza massima del 12%), mentre le rispettive varianti a trazione integrale quattro gestiscono sino a 1.200 kg.

Quanto alla fruibilità quotidiana, la gamma Audi Q4 e-tron è caratterizzata da una generosa autonomia: Audi Q4 40 e-tron, nello specifico, percorre sino a 520 chilometri WLTP con una carica della batteria. Un valore di riferimento per il segmento dei SUV compatti premium elettrici. In aggiunta, grazie alla ricarica a corrente continua (DC) con potenze sino a 125 kW, in 10 minuti la vettura assorbe energia sufficiente per percorrere 130 chilometri WLTP. Un pratico strumento per gestire l’auto da remoto è rappresentato dall’app myAudi che trasferisce i servizi Audi connect sullo smartphone e permette sia di controllare mediante device lo stato della batteria sia di avviare i processi di ricarica e gestire la preclimatizzazione.

Head-up display con realtà aumentata, e-tron trip planner e MMI touch sino a 11,6 pollici

La strumentazione e il concept digitale dei comandi assumono un ruolo di primo piano nella definizione delle linee interne di Audi Q4 e-tron. Il cruscotto è incastonato tra due volumi: il primo, compatto, sulla sinistra e integrante la bocchetta d’aerazione, il secondo, più ampio, sulla destra ed esteso sino alla portiera del passeggero. Il display MMI touch è orientato verso il conducente. Al di sopra del monitor spicca un inserto decorativo che raccorda lo schermo alla parte superiore della plancia. Alla base del display MMI touch sono collocati i comandi della climatizzazione, anch’essi orientati verso il conducente. Al di sotto di questi si protende nello spazio una penisola dal look black panel che alloggia il selettore della trasmissione, la rotella capacitiva per la regolazione del volume, il tasto di accensione, l’interruttore per le quattro frecce e i pulsanti per la limitazione del controllo di stabilità e la selezione del programma di guida del sistema di gestione della dinamica di marcia Audi drive select.

La configurazione degli interni S line, dalla vocazione sportiva, permette di scegliere tra molteplici rivestimenti in pelle oppure di optare per la combinazione di similpelle e microfibra Dinamica. Quest’ultima simile visivamente e al tatto alla pelle scamosciata, ma in ampia parte realizzata mediante poliestere riciclato ricavato dalle bottiglie in PET. Il materiale ottenuto dal riutilizzo può contare sugli stessi standard qualitativi, estetici e tattili del tessuto classico. Per il rivestimento di un sedile di Audi Q4 e-tron vengono riciclate 26 bottiglie di plastica da 1,5 litri.

Il carattere avanguardistico di Audi Q4 e-tron si estende ai volanti a doppie razze: le superiori caratterizzate da superfici touch dal look black panel e assistite da un lieve feedback aptico. Analogamente agli smartphone, oltre ai gesti touch sono possibili i movimenti swipe, ad esempio per scorrere attraverso i menu. Il display MMI touch, incluso sin dalla versione d’ingresso, è caratterizzato da una diagonale di 10,1 pollici. Alla radio digitale DAB abbina la gestione dell’infotainment, le funzioni comfort e l’immissione dei testi mediante la scrittura a mano. Nella configurazione superiore, il display presenta una diagonale di 11,6 pollici e una risoluzione di 1.764 x 824 pixel. È il più ampio monitor mai adottato da Audi, la cui visualizzazione full screen sarà disponibile nel corso del secondo semestre 2021. Il comando vocale, a integrazione delle funzioni gestibili mediante l’MMI touch, riconosce le espressioni di uso comune e, optando per il pacchetto Audi connect Navigation & Infotainment plus, integra le informazioni di bordo attingendo al cloud.

Massima espressione di come la digitalizzazione possa accrescere la sicurezza e il comfort degli utenti, l’head-up display con realtà aumentata coniuga il mondo reale e virtuale. Il dispositivo proietta sul parabrezza le principali informazioni in funzione di due livelli: quello di stato, che riguarda il comportamento della vettura, e quello AR (Augmented Reality). Le avvertenze dei sistemi di assistenza e le indicazioni legate alla navigazione vengono mostrate come contenuti AR e visualizzate, come se “fluttuassero”, a circa dieci metri dal conducente, così che appaiano parte integrante del mondo esterno.

Le informazioni riportate dall’head-up display con AR si affidano all’interazione tra intelligenza artificiale, machine learning e connettività Car-to-X rafforzata. Vengono rilevati in tempo reale e condivisi non solo le informazioni sui pericoli, i parcheggi, il traffico e la segnaletica stradale, ma anche gli input sulle variazioni d’aderenza del manto stradale. Ad esempio la presenza di ghiaccio dietro una curva.

La strumentazione digitale, di serie sin dal primo livello di allestimento, nella configurazione entry level presenta una diagonale di 10,25 pollici. Le informazioni possono essere gestite mediante i comandi al volante. Il powermeter, accanto al tachimetro, visualizza la potenza utilizzata, il livello di carica della batteria e gli interventi del sistema di recupero dell’energia. A un livello superiore, l’Audi virtual cockpit, caratterizzato da due diverse visualizzazioni, integra la mappa della navigazione e i comandi dell’infotainment. Top di gamma l’Audi virtual cockpit plus che offre i layout “classic”, “sport” ed “e-tron”; optando per quest’ultimo il powermeter è in primo piano.

Analogamente agli altri modelli della gamma Audi e-tron, Audi Q4 e-tron e Audi Q4 Sportback e-tron possono contare sulla presenza, tra i servizi Audi connect che integrano la navigazione, del pianificatore degli itinerari e-tron trip planner che consente di verificare istantaneamente, sia mediante l’app myAudi sia attraverso l’MMI, quante ricariche siano necessarie per raggiungere una determinata destinazione, aggiornando costantemente la situazione sulla base del traffico e dello stile di guida.

Ricarica con potenze sino a 125 kW in DC: 130 km WLTP di autonomia in 10 minuti

La piattaforma MEB, dedicata esclusivamente alla propulsione elettrica, sottolinea i vantaggi della mobilità a zero emissioni favorendo l’utilizzo di motori compatti e consentendo l’adozione di batterie di diverse dimensioni e capacità, così da soddisfare le esigenze sia di quanti si disimpegnano prevalentemente nel commuting urbano sia di quanti affrontano trasferimenti a lungo raggio.

Audi Q4 35 e-tron, entry level della gamma, adotta una batteria da 55 kWh, mentre Audi Q4 40 e-tron e Audi Q4 50 e-tron quattro possono contare su accumulatori da 82 kWh.

Audi Q4 35 e-tron e Audi Q4 40 e-tron si avvalgono della trazione posteriore in forza del singolo motore elettrico al retrotreno che eroga, rispettivamente, 170 CV e 204 CV. Al top della gamma, Audi Q4 50 e-tron quattro adotta due propulsori a zero emissioni, uno in corrispondenza di ciascun assale, base tecnica della trazione integrale quattro elettrica. Audi Q4 50 e-tron quattro, forte di una potenza massima di 299 CV, scatta da 0 a 100 km/h in 6,2 secondi e raggiunge una velocità massima di 180 km/h limitata elettronicamente. A vantaggio dell’efficienza, il motore all’avantreno viene attivato solamente qualora si richiedano le massime prestazioni o le condizioni di aderenza impongano l’intervento della trazione integrale.

Tra gli elementi che influiscono positivamente sull’autonomia delle vetture spiccano il sistema di recupero dell’energia, che integra le informazioni della navigazione, e la pompa di calore, a richiesta, che sfrutta la temperatura dei componenti elettrici per riscaldare e climatizzare l’abitacolo.

Audi Q4 e-tron e Audi Q4 Sportback e-tron possono essere ricaricate in corrente alternata (AC) o in corrente continua (DC) con potenze, rispettivamente, sino a 7,2 kW (AC) e sino a 100 kW (DC) nel caso della versione 35 e-tron con batteria da 55 kWh; potenze sino a 11 kW (AC) e sino a 125 kW (DC) per le varianti con accumulatore da 82 kWh.

Per facilitare ulteriormente la vita di quanti guidano in modo sostenibile, Audi agevola l’accesso all’infrastruttura di ricarica sia pubblica sia privata. Nel primo caso, i Clienti possono “rifornire” in tutta comodità durante il viaggio grazie al servizio Audi e-tron Charging Service che garantisce la fruizione di una vasta rete di colonnine pubbliche (oltre 213.000, delle quali 15mila in Italia, inclusa la rete HPC di Enel X) in 26 Paesi europei con un unico contratto e un’unica card. Il servizio, che prevede tariffe convenzionate per il network ad alta velocità IONITY, è gratuito per i primi 12 mesi: i Clienti accedono senza spese al programma Transit, il cui costo sarebbe altrimenti di 17,51 euro al mese.

Quanto all’ambito privato, Audi Italia destina alla gamma Q4 e-tron molteplici prodotti finanziari che, in special modo il noleggio a lungo termine, introducono un’avanguardistica formula all-inclusive – un unicum sul mercato – che spazia dai sistemi di ricarica domestica, includendo la wall box del partner Enel X, alla gestione da remoto della vettura, passando per i servizi assicurativi e di manutenzione sino alla possibilità di ricevere assistenza dedicata in qualsiasi momento e su qualsiasi argomento. Nessun competitor può vantare un’offerta altrettanto flessibile e omnicomprensiva.

Tre varianti di assetto e cerchi in lega sino a 21 pollici

La batteria ad alta tensione di Audi Q4 e-tron e Audi Q4 Sportback e-tron è posizionata tra gli assali, così da favorire il ribassamento del baricentro e la bilanciata ripartizione delle masse tra avantreno e retrotreno.

L’assetto sportivo, di serie per la variante S line edition, riduce l’altezza da terra della vettura di 15 millimetri. Il Pacchetto Dinamico, a richiesta, prevede il controllo della dinamica di marcia Audi drive select (di serie per Audi Q4 Sportback e-tron) con diversi profili di guida e lo sterzo progressivo, a servoassistenza e demoltiplicazione variabili (di serie per Audi Q4 Sportback e-tron e per le varianti a trazione integrale). Come ulteriore opzione, inclusa nel Pacchetto Dinamico Plus, sono disponibili le sospensioni regolabili con ammortizzatori elettroidraulici. La gamma cerchi prevede dimensionamenti da 19 a 21 pollici e molteplici ruote dal design aerodinamico, a vantaggio dell’efficienza.

Tra i sistemi di assistenza alla guida di serie spicca il predictive efficiency assist, che supporta il conducente nell’adozione di uno stile di guida volto a ottimizzare le percorrenze, mentre a richiesta è disponibile l’assistente alla guida adattivo, in grado di gestire le dinamiche longitudinali e trasversali dell’auto, mantenendola a centro corsia. Le telecamere perimetrali aiutano in fase di parcheggio e nelle manovre in spazi ristretti. L’assistente alla guida adattivo e le telecamere perimetrali sono inclusi nel Pacchetto Assistenza Pro.

Produzione carbon neutral presso lo stabilimento di Zwickau

La produzione di Audi Q4 e-tron è carbon neutral. Lo stabilimento multimarca di Zwickau, in Germania, soddisfa interamente il fabbisogno energetico mediante fonti rinnovabili e dispone di un impianto di cogenerazione a elevata efficienza. Audi sta concordando molteplici misure con i fornitori per ridurre ulteriormente le emissioni dell’intero ciclo di vita delle auto, inclusa la fase terminale, quando le batterie dei SUV compatti verranno riciclate o riutilizzate per lo stoccaggio statico d’energia. Le emissioni inevitabili vengono compensate mediante progetti a sostegno dell’ambiente certificati dal TÜV e in linea con i severi requisiti della Gold Standard Foundation.

Audi Q4 e-tron: a giugno in Concessionaria

Audi Q4 e-tron è attesa nelle Concessionarie italiane nel corso del mese di giugno, mentre Audi Q4 Sportback e-tron sarà disponibile nel corso del terzo trimestre del 2021. Al lancio, ad Audi Q4 e-tron sono dedicati gli esclusivi pacchetti edition one bronzo e nero, caratterizzati dalla verniciatura Grigio tifone oppure Blu geyser e dai cerchi in lega Audi Sport da 21 pollici con finitura, rispettivamente, bronzo opaco oppure total black. Alle caratteristiche distintive dell’allestimento top di gamma S line edition, il pacchetto aggiunge accessori di pregio tra i quali spiccano i proiettori a LED Audi Matrix bruniti, il pacchetto look nero esteso e gli interni S line con sedili sportivi.

Potrebbe interessarti

- Advertisement -spot_img

Ultime News