Autocollection su Rai2: la puntata del 21 maggio

Secondo appuntamento, sabato 21 maggio alle 10.15 su Rai 2, con “Autocollection”, il programma condotto da Veronica Dal Bosco e Maria Dal Monte, che parla di veri gioielli da collezione: le auto d’epoca.

Le protagoniste della puntata

Le quattro auto protagoniste della puntata: Ferrari Testarossa, Bianchina, Citroën Maserati e 500 Giardiniera Autobianchi. Ferrari Testarossa: il suo nome evoca un blasone unico che tante gioie ha portato al “Commendatore” Enzo Ferrari, su tutti i circuiti del mondo. Un’opera d’arte contemporanea, disegnata da Pininfarina, icona di Maranello negli anni Ottanta e presentata al Salone di Parigi 1984. Bianchina: la “Bianchina” fu presentata al pubblico nel 1957 al Museo della Scienza e della Tecnica di Milano.

Concepita dall’Autobianchi come versione lussuosa della Fiat 500, della quale utilizzava l’autotelaio e la meccanica. Citroën Maserati: quando la grandeur francese e il genio italico s’incontrano e collaborano, non può che nascere una vera e propria top car, un vero e proprio gioiello tecnologico, un esempio di design, definita una delle auto più belle di sempre. 500 Giardiniera Autobianchi: a metà degli anni Sessanta, dai mitici stabilimenti Autobianchi di Desio, nasce la prima mitica station wagon, disegnata da Dante Giacosa e prodotta per un totale di trecentotrentamila. Un esperto di auto farà la valutazione sul restauro, sul valore commerciale e il costo di gestione delle auto, svelando trucchi e consigli per la manutenzione. Presente in puntata anche un meccanico che attraverso un’attenta ispezione ai motori ne verificherà lo stato indicando gli interventi di cui l’auto necessita; condizione questa imprescindibile per la valutazione e la stima dell’auto d’epoca. Ed infine per soddisfare le esigenze degli appassionati la descrizione di ogni auto terminerà con la prova su strada effettuata da René Arnoux, grande pilota francese della Formula 1 dalla metà degli anni Settanta fino a tutti gli Ottanta.

Total
0
Shares
Articolo precedente

Alfa Romeo 8C: il ritorno come gemella della Maserati MC20

Articolo successivo

Bonus benzina 2022 di 200 euro, chi lo paga e come funziona

Potrebbe interessarti