Cosa è il servosterzo e come funziona

Il servosterzo è un sistema di assistenza alla guida che viene utilizzato in auto per diminuire la fatica di chi guida. Questo dispositivo si trova generalmente nell’abitacolo dell’automobile, dove ci sono le leve per governare l’auto.

Il servosterzo si occupa della direzione della macchina e della sua accelerazione. Quando si preme il freno, il servosterzo rallenta o arresta in modo graduale la velocità invece di usare un trucco violento come accade con il classico pilota automatico. Quando non si sta guidando, il servosterzo interrompe tutte le funzioni automatiche, permettendo all’autista di controllare completamente quello che succ.

Cosa è il servosterzo

Il servosterzo è un dispositivo tecnologico utilizzato in auto per diminuire la fatica di chi guida. Questo dispositivo si trova generalmente nell’abitacolo dell’automobile, dove ci sono le leve per governare l’auto. Il servosterzo si occupa della direzione della macchina e della sua accelerazione. Quando si preme il freno, il servosterzo rallenta o arresta in modo graduale la velocità invece di usare un trucco violento come accade con il classico pilota automatico. Quando non si sta guidando, il servosterzo interrompe tutte le funzioni automatiche, permettendo all’autista di controllare completamente quello che succede dentro l’auto.

Funzionamento del servosterzo

Il servosterzo è un dispositivo che si trova nell’abitacolo dell’automobile. Il ruolo principale del servosterzo è quello di governare la direzione della macchina e anche la sua velocità. Quando si preme il freno, il servosterzo rallenta o arresta in modo graduale la velocità invece di usare un trucco violento come accade con il classico pilota automatico. Quando non si sta guidando, il servosterzo interrompe tutte le funzioni automatiche, permettendo all’autista di controllare completamente quello che succede.

Come si utilizza il servosterzo

Il servosterzo è molto utile per diminuire i danni all’automobile a causa di una frenata improvvisa o per evitare che si finisca contro qualche ostacolo. Per guidare l’auto con il servosterzo, bisogna semplicemente premere la leva centrale sul volante.

Quando si guida, il servosterzo sarà attivo e prenderà il controllo dell’auto. Quando si rallenta, il servosterzo rallenta gradualmente l’auto invece di applicare un trucco violento come avviene con il pilota automatico classico. Quando non ci sono mani sul volante, il servosterzo interrompe tutte le funzioni automatiche permettendo all’autista di controllarlo completamente.

Conclusione

Il servosterzo è un dispositivo che consente di variare la velocità di un veicolo in base alle condizioni del terreno o allo stato dell’asfalto.

Il servosterzo si può utilizzare quando il veicolo si trova in una situazione in cui va diminuita la velocità, come ad esempio in presenza di curve strette o in caso di pendenza.

Il servosterzo riduce la pressione sul pedale del freno e diminuisce la velocità, così come quella del gas, ma mantiene la direzione del veicolo sulla stessa linea di percorrenza.

Ci sono due tipologie di servosterzo: il servosterzo elettrico e il servosterzo meccanico. Il servosterzo elettrico è quello più utilizzato, perché è più facile da installare ed utilizzare.

Total
1
Shares
Articolo precedente

È la frenata automatica di emergenza il dispositivo tecnologico più apprezzato dagli italiani

Articolo successivo

Lancia K Coupé: meteora tra le sportive

Potrebbe interessarti