in

Isuzu: non solo pick-up sul mercato italiano

Isuzu: non solo pick-up sul mercato italiano 1

Sul mercato italiano, il costruttore giapponese Isuzu è noto soprattutto per il pick-up D-Max. Tuttavia, negli anni ’80 era presente anche con la sportiva Piazza e la fuoristrada Trooper, quest’ultima commercializzata anche nel decennio successivo.

La Isuzu Piazza è stata introdotta sul mercato italiano nel 1987, solo con la variante coupé. Disegnata dalla Italdesign di Giorgetto Giugiaro, era riconoscibile per lo stile in linea con la mitica DeLorean DMC-12. Era equipaggiata con il motore a benzina 2.0 Turbo da 160 CV di potenza e 220 Nm di coppia massima, abbinato alla trazione posteriore. Uscita di scena pochi anni dopo, fu commercializzata in poche decine di esemplari.

Sempre nel 1987 debuttò la Isuzu Trooper, nelle varianti Soft Top, Metal Top e Wagon, tutte equipaggiate con il propulsore 2.2 Turbodiesel da 72 CV di potenza. La gamma, invece, prevedeva anche gli allestimenti STD e DLX. Abbandonò il mercato italiano nel 1991, dopo poco più di mille esemplari. Tornò nuovamente nel 1998, con la motorizzazione a benzina 3.5 V6 da 215 CV e l’unità diesel 3.0 TDI da 160 CV di potenza. Era proposta nella variante a tre porte con gli allestimenti S ed RS, nonché nella configurazione a cinque porte con gli allestimenti L ed LS. Uscita di scena nel 2003, fu immatricolata in 2.026 esemplari, di cui solo 18 a benzina. Attualmente, gli esemplari circolanti di Isuzu Trooper ammontano complessivamente a 584 unità.

L’articolo Isuzu: non solo pick-up sul mercato italiano sembra essere il primo su Lifestyle Blog.

Cosa ne pensi?

Scritto da

Land Rover: in arrivo la nuova Range Rover Sport SVR 3

Land Rover: in arrivo la nuova Range Rover Sport SVR

La top 3 delle auto usate ibride acquistate nel 2022 in Italia di Autohero 4

La top 3 delle auto usate ibride acquistate nel 2022 in Italia di Autohero