Lada Niva: immortale fuoristrada sovietica

La fuoristrada Lada Niva fu svelata nel lontano 1977, ma la commercializzazione sul mercato italiano partì ufficialmente nel corso del 1986. Inizialmente, era disponibile con il motore 1.6 a benzina da 75 CV di potenza, affiancato anche dal propulsore diesel 1.9D da 58 CV di potenza.

La gamma era declinata della Lada Niva negli allestimenti standard E, LX e GLX. Non mancarono le versioni speciali, con le varie denominazioni Master, Everest, Freedom, Limited, Special e Club. Oltre alla variante a passo corto con la carrozzeria a tre porte, era prevista anche la configurazione a passo lungo con la carrozzeria a cinque porte. Tra le varie evoluzioni figurano la cabriolet Soft Top Brio del 1990, il motore 1.7i a benzina da 80 CV di potenza del 1994 e il propulsore turbodiesel 1.9 TD da 75 CV di potenza del 2000, più le versioni Dual Fuel a GPL del 2001 e metano del 2003. Infine, la Lada Niva è uscita definitivamente dal mercato italiano nel 2013.

Attualmente, è prodotta come Niva Legend per il mercato russo e non solo. Tuttavia, è allo studio la nuova Lada Niva per il 2024. Rappresenterà la versione di serie della concept car 4×4 Vision, esposta al Salone di Mosca del 2018 e condividerà la piattaforma modulare CMF-B con la prossima generazione della Dacia Duster.

L’articolo Lada Niva: immortale fuoristrada sovietica sembra essere il primo su Lifestyle Blog.

Total
0
Shares
Articolo precedente

Citroen C3: allo studio la quarta generazione

Articolo successivo

Chevrolet Corvette Stingray: anche a propulsione ibrida e non solo

Potrebbe interessarti