Mercato auto: nel 2021 +2,6% per i prezzi del nuovo e +0,2% per l’usato

Nel 2021 in Italia i prezzi delle autovetture nuove sono aumentati mediamente del 2,6% rispetto al 2020.

Si tratta di un incremento rilevante, se si pensa che nello stesso periodo il tasso di inflazione è cresciuto dell’1,9%. L’aumento dei prezzi non riguarda solo le auto nuove: al confronto con il 2020 anche i prezzi delle autovetture usate sono cresciuti, seppur in maniera più contenuta (+0,2%). Nell’anno appena concluso, poi, sono aumentati anche i prezzi dei servizi di manutenzione e riparazione dei mezzi di trasporto privati (+1,4% rispetto al 2020). Questi dati derivano da un’elaborazione sugli indici Istat dei prezzi al consumo per l’intera collettività realizzata dall’Osservatorio Autopromotec.

Nel primo semestre 2021 il bilancio parziale dell’andamento dei prezzi aveva evidenziato un aumento del 2,8% per le auto nuove e un calo dello 0,3% per le auto usate rispetto allo stesso periodo del 2020. Nel secondo semestre la crescita dei prezzi delle auto nuove ha rallentato, mentre i prezzi delle vetture usate hanno ricominciato a crescere, anche a causa della cosiddetta “crisi dei semiconduttori”, una situazione contingente che ha causato rallentamenti nella produzione e nella consegna delle auto nuove e ha quindi fatto crescere la domanda di auto usate.

L’elaborazione dell’Osservatorio Autopromotec ha preso in considerazione anche altre voci relative ai servizi di assistenza alle auto. Come ricordato in precedenza, nel 2021 i prezzi per la manutenzione e la riparazione dei mezzi di trasporto privati sono cresciuti dell’1,4% rispetto al 2020; più contenuti i rialzi dei prezzi di lubrificanti (1,2%) e di pezzi di ricambio e accessori (+0,9%).

Total
2
Shares
Articolo precedente

10 delle supercar più potenti al mondo

Articolo successivo

Peugeot 208 vs Fiat 500: quale acquistare?

Potrebbe interessarti