Nuova Audi Q8 e-tron: più sportiva, più efficiente, con più autonomia

Nuova Audi Q8 e-tron: più sportiva, più efficiente, con più autonomia
Nuova Audi Q8 e-tron: più sportiva, più efficiente, con più autonomia

Nel 2018, con Audi e-tron, la Casa dei quattro anelli ha debuttato nell’era della mobilità elettrica. Da allora, lo sport utility Audi ha stabilito gli standard di riferimento nel segmento dei SUV high-end a elettroni. Oggi, nuova Audi Q8 e-tron scrive un inedito capitolo di questa storia di successo grazie alla superiore efficienza, all’aerodinamica affinata, alla maggiore potenza di ricarica, all’incremento della capacità della batteria e all’aumento dell’autonomia che raggiunge i 582 chilometri WLTP nel caso della variante SUV e i 600 chilometri WLTP nel caso della configurazione Sportback.

Dall’introduzione di Audi e-tron, avvenuta nel 2018, la Casa dei quattro anelli attua con coerenza la propria roadmap elettrica, tanto da poter oggi contare su 150.000 unità full electric commercializzate nel mondo. La gamma BEV, che a livello globale comprende otto vetture, arriverà a includere oltre 20 modelli entro il 2026. Successivamente, Audi lancerà sul mercato mondiale esclusivamente nuove auto integralmente elettriche. “Con la strategia ‘Vorsprung 2030’ abbiamo stabilito che entro 11 anni Audi sarà un marchio full electric”, ha dichiarato Markus Duesmann, CEO di AUDI AG. “Grazie all’incremento dell’efficienza e dell’autonomia, abbinato a un design ancora più accattivante, nuova Audi Q8 e-tron costituisce un ulteriore, fondamentale, tassello della nostra offerta elettrica”. Anche Oliver Hoffmann, Membro del Board per lo sviluppo tecnico di AUDI AG, pone in rilievo i vantaggi derivanti dagli sviluppi tecnologici del modello. “Siamo riusciti ad aumentare in modo significativo sia la capacità della batteria sia la potenza di ricarica, ottenendo un nuovo e migliore equilibrio tra densità energetica delle celle e velocità di rifornimento a fronte di una superiore efficienza”, spiega Hoffmann. “Abbiamo inoltre rivisitato il powertrain, lo sterzo progressivo e l’assetto, affinando le caratteristiche dinamiche del SUV elettrico”.

Design muscolare e nuova corporate identity

Con la denominazione Q8, la Casa dei quattro anelli pone Audi Q8 e-tron al vertice della gamma dei SUV elettrici. Audi Q8 e-tron e Audi Q8 Sportback e-tron si avvalgono di una profonda rivisitazione delle linee rispetto alla precedente generazione. Il frontale si contraddistingue per l’imponente single frame ottagonale con griglia dal design inedito, la cui cornice si estende sino alla base dei proiettori, un unicum all’interno della gamma Audi Q, e per la luce di proiezione a tutta larghezza tra i gruppi ottici: una novità chiamata a sottolineare l’impronta a terra della vettura. Ulteriori novità sono rappresentate dai paraurti, ristilizzati, e dalla corporate identity del Brand, caratterizzata dal design bidimensionale (2D) dei quattro anelli. Inedita la denominazione del modello con lettering Audi in corrispondenza dei montanti B.

Generosa abitabilità

Con una lunghezza di 4.915 millimetri, una larghezza di 1.937 millimetri e un’altezza di 1.619 millimetri per la versione Sportback e di 1.633 millimetri per la configurazione SUV, Audi Q8 e-tron offre il massimo in termini di spazio e di comfort. Le varianti sportive Audi SQ8 e-tron e Audi SQ8 Sportback e-tron sono più basse di 2 millimetri e più larghe di 39 millimetri. Il passo di 2.928 millimetri contribuisce a una generosa abitabilità posteriore. La capacità del bagagliaio con cinque persone a bordo si attesta a 569 litri per Audi Q8 e-tron e 528 litri per Audi Q8 Sportback e-tron. Valori cui si aggiungono i 62 litri del vano di carico anteriore.

Sino a 600 chilometri di autonomia

Per ciascuna delle configurazioni di carrozzeria sono disponibili tre versioni con trazione integrale quattro elettrica: Audi Q8 50 e-tron e Audi Q8 50 Sportback e-tron si avvalgono di due motori elettrici che erogano complessivamente 340 CV in modalità boost e una coppia massima di 664 Nm. Valori superiori di 27 CV e 124 Nm rispetto alla precedente generazione. Cresce anche l’autonomia WLTP che ora raggiunge i 491 chilometri per la variante SUV, i 505 chilometri per la versione Sportback.

Audi Q8 55 e-tron e Audi Q8 55 Sportback e-tron possono contare su di una potenza massima in modalità boost di 408 CV e una coppia di 664 Nm. L’autonomia WLTP raggiunge, rispettivamente, 582 chilometri (+141 km rispetto alla precedente generazione) e 600 chilometri (+147 km se paragonata al precedente modello). Analogamente alle versioni 50 e-tron, la velocità massima è autolimitata a 200 km/h.

Le varianti sportive Audi SQ8 e-tron e Audi SQ8 Sportback e-tron si avvalgono di tre motori elettrici, dei quali due in corrispondenza dell’assale posteriore, che erogano complessivamente una potenza massima di 503 CV e una coppia di 973 Nm. Cresce anche in questo caso l’autonomia WLTP che si attesta a, rispettivamente, 494 chilometri (+121 km rispetto ad Audi e-tron S) e 513 chilometri (+135 km rispetto ad Audi e-tron S Sportback), mentre la velocità massima è autolimitata a 210 km/h.

Batteria da 95 o 114 kWh e potenza di ricarica sino a 170 kW

Nuove Audi Q8 e-tron e Audi Q8 Sportback e-tron sono disponibili con due “tagli” di batteria: le varianti 50 e-tron adottano accumulatori con capacità di 95 kWh (89 kWh netti). Un valore nettamente superiore alla precedente generazione, accreditata di 71 kWh nominali. Maggiore disponibilità di energia anche per le versioni 55 e-tron ed S che possono contare su 114 kWh (106 kWh netti): 19 kWh nominali in più rispetto al vecchio modello.

Parallelamente all’incremento della capacità della batteria, grazie a un upgrade elettronico del sistema di gestione dell’accumulatore sono stati ridotti i livelli di buffer, consentendo ai Clienti di disporre di una superiore quantità di energia effettivamente fruibile. Rifornendo presso la rete HPC, Audi Q8 50 e-tron e Audi Q8 50 Sportback e-tron ricaricano in corrente continua (DC) con una potenza massima di 150 kW (+30 kW rispetto al passato), che cresce a 170 kW – 20 kW in più rispetto alla precedente generazione – nel caso di Audi Q8 55 e-tron, Audi Q8 55 Sportback e-tron e le versioni sportive S. È così possibile ricaricare la batteria dal 10% all’80% in circa 31 minuti, ottenendo – in condizioni ideali – un’autonomia sino a 420 chilometri WLTP. Audi Q8 e-tron e Audi Q8 Sportback e-tron possono essere rifornite in corrente alternata (AC) con una potenza massima di 11 kW; a richiesta di 22 kW.

Audi Q8 50 e-tron può essere ricaricata integralmente in AC in poco più di 9 ore, che si riducono a 4 ore e 45 minuti attingendo a una fonte da 22 kW. Le versioni top di gamma, forti dell’accumulatore dalla superiore capacità, richiedono rispettivamente 11 ore e 30 minuti oppure 6 ore. Audi Q8 e-tron e Audi Q8 Sportback e-tron si avvalgono di serie della funzione Plug & Charge (PnC). Presso le stazioni di ricarica compatibili, le auto ottengono l’autorizzazione automaticamente all’inserimento del cavo di ricarica e avviano l’operazione senza bisogno di alcuna scheda o app. Il processo inizia senza ulteriori azioni e la fatturazione è altrettanto automatizzata, senza strumenti di pagamento fisici.

Il nuovo servizio Audi Charging, che nel 2023 sostituirà l’attuale e-tron Charging Service, garantirà l’accesso all’infrastruttura pubblica di ricarica – oltre 400mila charging point – in tutta Europa. Il pianificatore degli itinerari e-tron trip planner, analogamente alla precedente generazione della vettura, consente di verificare istantaneamente quante ricariche siano necessarie per raggiungere una determinata destinazione, aggiornando costantemente la situazione sulla base del traffico, dello stile di guida e della disponibilità delle colonnine.

Motore posteriore più efficiente

Nuove Audi Q8 e-tron e Audi Q8 Sportback e-tron beneficiano di un upgrade al motore asincrono posteriore. Anziché 12, oggi sono 14 gli avvolgimenti che generano il campo magnetico elettrico. A parità di corrente assorbita, il propulsore eroga una coppia superiore a vantaggio tanto delle performance quanto dell’efficienza.

Con Audi e-tron S e Audi e-tron S Sportback, prime vetture elettriche al mondo realizzate in grande serie a poter contare su tre motori a zero emissioni, la Casa dei quattro anelli ha evoluto le 4WD portandole a un livello tecnico inedito. Alla trazione quattro elettrica si accompagna il torque vectoring elettrico, che ripartisce la coppia tra le ruote posteriori con una rapidità sconosciuta a qualsiasi sistema meccanico: ciascuno dei motori al retrotreno trasmette la spinta direttamente alla ruota più vicina.

Il sistema viene ulteriormente affinato con il debutto di Audi Q8 e-tron e Audi Q8 Sportback e-tron. All’avantreno opera un’unità da 169 CV, mentre i propulsori posteriori, ciascuno da 133 CV, contribuiscono alla potenza complessiva di 503 CV.

Sterzo più diretto e nuovo setup delle sospensioni pneumatiche adattive

Nuove Audi Q8 e-tron e Audi Q8 Sportback e-tron sono dotate di serie delle sospensioni pneumatiche adattive. In funzione della velocità di marcia e dello stile di guida, l’altezza da terra varia di un massimo di 76 mm. Rispetto alla precedente generazione della vettura, la taratura di molle e ammortizzatori viene affinata così da garantire un superiore contenimento del rollio e del beccheggio nella guida più impegnata. Frangente nel quale, parallelamente, il controllo elettronico della stabilità ESC a quattro stadi è più permissivo e diviene apprezzabile la nuova taratura dello sterzo progressivo a servoassistenza e demoltiplicazione variabili, più diretto rispetto al passato.

Aerodinamica affinata e CX di 0,24

Analogamente agli altri modelli della gamma elettrica dei quattro anelli, Audi Q8 e-tron e Audi Q8 Sportback e-tron beneficiano della massima cura aerodinamica. Gli affinamenti rispetto alla precedente generazione garantiscono una riduzione del coefficiente di resistenza aerodinamica (CX) da 0,26 a 0,24 per la variante Sportback e da 0,28 a 0,27 per la configurazione SUV.

Gli spoiler dinanzi alle ruote, applicati al sottoscocca, contribuiscono a ottimizzare i flussi. Spoiler che, nel dettaglio, beneficiano di un superiore sviluppo dimensionale all’avantreno e, nel caso di Audi Q8 Sportback e-tron, vengono utilizzati anche al retrotreno (esclusivamente in corrispondenza dell’assale posteriore nel caso di Audi SQ8 Sportback e-tron).

Per la prima volta nella storia del Brand, alla presa d’aria adattiva frontale (SKE), forte di un modulo a due feritoie che all’occorrenza vengono aperte o chiuse da piccoli motori elettrici, così che l’aria in ingresso fluisca senza turbolenze, si accompagna un sistema di chiusura ermetica onde ridurre al minimo la resistenza aerodinamica.

Parcheggio tramite app grazie al remote parking pilot plus

I nuovi SUV elettrici high-end possono contare su oltre 40 tecnologie di assistenza alla guida. In funzione dell’equipaggiamento, la centralina dei sistemi di assistenza alla guida centrale (zFAS), di serie, realizza un’immagine continua dell’ambiente circostante la vettura grazie ai dati ricevuti da un massimo di cinque sensori radar, cinque telecamere e dodici sensori a ultrasuoni.

Una novità è rappresentata dal sistema remote parking pilot plus, disponibile nel corso del 2023. Grazie all’assistenza garantita dalla centralina zFAS, Audi Q8 e-tron effettua autonomamente le manovre in ingresso e uscita dagli stalli di sosta. I Clienti possono monitorare i movimenti della vettura da remoto, tramite l’app myAudi sul proprio smartphone. Quando l’auto ha raggiunto la posizione finale si spegne automaticamente, attiva il freno di stazionamento e blocca le portiere. Per l’uscita dallo stallo, il motore viene riavviato tramite l’app myAudi e la vettura viene manovrata sino a consentire un agevole accesso all’abitacolo.

Proiettori Audi LED Digital Matrix evoluti

A richiesta, i modelli della gamma Audi Q8 e-tron possono essere dotati dei proiettori LED Digital Matrix evoluti, condivisi con Audi A8. In autostrada, le funzioni “luce di corsia” e “luce di orientamento” permettono di concentrare l’attenzione del conducente e aumentare la sicurezza stradale. La luce di corsia genera un tappeto luminoso che rischiara la corsia di marcia adattandosi ai cambi di traiettoria dell’auto. In aggiunta, la luce di orientamento, tramite la proiezione delle zone d’ombra, mostra in modo predittivo la posizione del veicolo all’interno della corsia, favorendo il mantenimento del centro strada, specie nelle strettoie o in prossimità dei cantieri. Condizione, quest’ultima, nella quale il tappeto luminoso si adatta al restringimento stradale. La funzione luce di orientamento è disponibile anche lungo le strade extraurbane e indipendentemente dalla luce di corsia.

In ambito autostradale, quando si effettua un cambio di traiettoria, la luce di corsia illumina entrambe le corsie interessate dalla manovra, mentre la luce di orientamento mostra la posizione della vettura. Un frangente nel quale interviene l’indicazione della direzione. Attivando gli indicatori laterali, i proiettori LED Digital Matrix generano una sezione di luce lampeggiante che affianca la luce di corsia corrispondente, andando a evidenziare il cambio di traiettoria nel tratto di carreggiata antistante l’auto. Audi contribuisce in tal modo alla sicurezza di tutti gli utenti della strada, specie in condizioni di traffico intenso.

I proiettori Audi LED Digital Matrix possono contare su di un’ulteriore avanguardistica funzione, frutto dell’interazione tra tecnologia d’illuminazione e comunicazione Car-to-X. Qualora, grazie ai dati condivisi mediante il provider di servizi di navigazione e cartografici HERE, vengano trasmessi a bordo, mediante l’MMI, avvisi d’incidente o veicolo in panne, i proiettori LED Digital Matrix proiettano sulla strada, dinanzi alla vettura, un avvertimento della durata di tre secondi. Il guidatore beneficia così della visualizzazione a terra di un triangolo con un punto esclamativo all’interno. Ciò consente di mantenere la massima attenzione alla strada e favorisce la rapidità delle reazioni.

Interni high-end

Il tetto panoramico in vetro a gestione elettrica rafforza la sensazione di ampiezza dell’abitacolo. Come alternativa al climatizzatore automatico comfort a due zone, di serie, Audi conferma la disponibilità della soluzione automatica a quattro zone e del pacchetto Air Quality con diffusore di fragranze e ionizzatore. La ventilazione dei sedili assicura un piacevole comfort anche con elevate temperature esterne. Il top di gamma è rappresentato dalle sedute con profilo personalizzato e funzione memory, adattabili pneumaticamente e corredabili della funzione massaggio. Tutti gli equipaggiamenti includono inserti decorativi in legno di frassino o sicomoro, in alluminio oppure – per la prima volta – in carbonio. Una novità è rappresentata dal legno di noce marrone chiaro e dall’inedito materiale sintetico derivato dalle bottiglie in PET riciclate.

Analogamente a tutti i modelli di categoria superiore della Casa di Ingolstadt, anche Audi Q8 e-tron e Audi Q8 Sportback e-tron adottano il sistema di comando MMI touch response. I due ampi display ad alta risoluzione – quello superiore con diagonale da 10,1 pollici e quello inferiore da 8,6 pollici – sostituiscono pressoché integralmente i comandi convenzionali. Il conducente può attivare una nutrita serie di funzioni grazie al comando vocale che riconosce la voce naturale. Il concept digitale dei comandi e della visualizzazione è completato dall’Audi virtual cockpit con risoluzione full HD, di primo equipaggiamento, e dall’head-up display, anch’esso a richiesta, che proietta le informazioni principali direttamente sul parabrezza. Il sistema di navigazione MMI plus supporta lo standard di trasmissione dati LTE Advanced e integra un hotspot WLAN per i dispositivi portatili dei passeggeri. La navigazione propone suggerimenti intelligenti per le destinazioni sulla base dei tragitti effettuati. I servizi Car-to-X sono inclusi nel pacchetto Audi connect Navigazione & Infotainment.

Produzione carbon neutral e materiali dal riciclo

Audi Q8 e-tron e Audi Q8 Sportback e-tron sono vetture prodotte e certificate carbon neutral, analogamente al resto della gamma full electric Audi – un unicum sul mercato – e adottano componenti sostenibili derivati dal riciclo. Nello specifico, vengono utilizzati materiali secondari per i tappetini e i rivestimenti insonorizzanti e antivibranti. L’inserto decorativo che divide virtualmente la plancia in orizzontale è disponibile in un’inedita fibra antracite, ricavata dal poliestere delle bottiglie in PET riciclate. Le diverse configurazioni degli interni permettono di scegliere tra finiture in pelle oppure di optare per la combinazione di similpelle e microfibra Dinamica. Quest’ultima simile visivamente e al tatto alla pelle scamosciata, ma in ampia parte (45%) realizzata mediante poliestere ricavato anch’esso dalle bottiglie in PET. Il materiale ottenuto può contare sugli stessi standard qualitativi, estetici e tattili del tessuto classico. In aggiunta, la produzione è priva di solventi.

A ulteriore rafforzamento della sostenibilità della gamma Audi Q8 e-tron, per la prima volta vengono adottati componenti rilevanti per la sicurezza parzialmente prodotti mediante rifiuti plastici misti sottoposti a un innovativo processo di riciclo chimico. Beneficiano di questo processo le cover delle fibbie delle cinture di ritenuta.

Nuove Audi Q8 e-tron e Audi Q8 Sportback e-tron raggiungeranno le Concessionarie italiane nel corso del primo trimestre del 2023.

Torna in alto