Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

News

Nuova Audi SQ2: carattere e prestazioni

Nel 2018, Audi ha lanciato sul mercato la prima generazione di Audi SQ2. Ora, il SUV compatto sportivo evidenzia ulteriormente il proprio carattere grintoso e innovativo: esternamente attraverso una silhouette più distintiva, sottolineata dai nuovi gruppi ottici, e internamente grazie ai servizi Audi connect ampliati e ai sistemi di assistenza alla guida derivati dai modelli Audi di categoria superiore. Al 2.0 TFSI da 300 CV si accompagnano l’assetto sportivo S, la trazione integrale quattro e il cambio S tronic a 7 rapporti.

Sin dal debutto, avvenuto due anni fa, Audi SQ2 è stata apprezzata per il carattere sportivo e il look distintivo: valori ribaditi e anzi amplificati dalla nuova generazione del SUV compatto, in grado di scattare da 0 a 100 km/h in 4,9 secondi e raggiungere una velocità massima di 250 km/h (autolimitata) a fronte di consumi nel ciclo combinato WLTP di 6,0 – 6,5 litri ogni 100 chilometri ed emissioni di 188 – 183 grammi/km di CO2.

2.0 TFSI a fasatura e alzata variabile delle valvole

Il cuore di ogni modello Audi S è il motore. Nello specifico, il 2.0 TFSI di nuova Audi SQ2 eroga 300 CV e 400 Nm di coppia da 2.000 a 5.300 giri/min. Realizzato a Győr da Audi Ungheria, il quattro cilindri di due litri si avvale di plus tecnici quali la fasatura variabile lato aspirazione e scarico oltre che l’alzata variabile (su due livelli) delle valvole lato scarico. Entrambe le tecnologie favoriscono il riempimento e lo svuotamento delle camere di combustione così come il fluire dei gas di scarico al turbocompressore, specie ai bassi regimi. Ne conseguono una grande reattività, un incremento della coppia e la riduzione ai minimi termini del turbo lag. La sovralimentazione raggiunge la pressione massima di 1,3 bar.

Il quadricilindrico TFSI di 1.984 cc raggiunge un regime massimo di 6.500 giri/min e, optando per il programma dynamic mediante il sistema di controllo della dinamica di marcia Audi drive select, porta in dote un’eccezionale reattività alle pressioni dell’acceleratore. Il sound allo scarico è roco e possente, da vera auto sportiva. Il 2.0 TFSI pesa solo 150 chilogrammi, a tutto vantaggio della leggerezza della vettura e della ripartizione delle masse tra gli assali.

L’efficienza è un obiettivo tutt’altro che secondario per il 2.0 TFSI di nuova Audi SQ2. Due pompe elettriche garantiscono la corretta portata del circuito di raffreddamento, mentre il collettore di scarico integrato nella testata aumenta l’efficienza termica del propulsore. Alla pompa dell’olio a portata variabile si accompagna una netta riduzione degli attriti interni.

A basso e medio carico, l’iniezione diretta viene integrata dall’iniezione supplementare di carburante nel collettore di aspirazione, così da ridurre la formazione di polveri sottili. Un obiettivo cui concorre il filtro antiparticolato.

Trazione integrale quattro e cambio S tronic a 7 rapporti

In abbinamento al 2.0 TFSI lavora la trasmissione a doppia frizione S tronic a 7 rapporti. Le marce basse sono relativamente corte, così da garantire la massima reattività della vettura, mentre quelle alte sono lunghe, a vantaggio del contenimento dei giri motore e dei consumi. Attivando la modalità di guida “efficiency” diviene possibile veleggiare nelle fasi di rilascio. Le frizioni del cambio S tronic sono del tipo in bagno d’olio. Una piccola pompa meccanica garantisce il costante afflusso di lubrificante. Qualora si chiedano le massime prestazioni, entra in azione una seconda pompa elettrica. Una soluzione che favorisce l’affidabilità e l’efficienza di nuova Audi SQ2.

Analogamente a ogni modello della famiglia Audi S, nuova Audi SQ2 si avvale della trazione integrale permanente quattro. Cuore del sistema è la frizione a lamelle elettroidraulica, collocata a monte dell’assale posteriore, che ripartisce in modo variabile la coppia tra gli assali. Qualora si verifichi una perdita d’aderenza all’avantreno, la frizione a lamelle, che appartiene a una nuova generazione e rispetto al modello precedente è più leggera di circa un chilogrammo, trasferisce in pochi millisecondi sino al 100% della coppia al retrotreno. A ulteriore supporto della motricità, la gestione selettiva della coppia sulle singole ruote, un’intelligente funzione software che affianca le 4WD, frena in misura minima la ruota interna alla traiettoria prima ancora che questa perda aderenza, consentendo di trasferire la spinta alla ruota con il grip migliore.

Assetto ribassato di 20 mm e sterzo progressivo

Le sospensioni sportive portano in dote un ribassamento dell’assetto di 20 mm rispetto alla configurazione standard appannaggio di Audi Q2. La vocazione high performance della vettura trova conferma nella specifica taratura dello sterzo progressivo, caratterizzato dalla servoassistenza e demoltiplicazione variabili.

Nuova Audi SQ2 può contare di serie sul controllo della dinamica di marcia Audi drive select che consente al guidatore di optare per i programmi auto, comfort, dynamic, efficiency e individual, armonizzando la servoassistenza dello sterzo, il carattere della trasmissione S tronic e l’erogazione del propulsore. Il sistema di controllo della stabilità (ESC), oltre a consentire di selezionare le modalità standard e offroad, può essere integralmente disattivato.

Il SUV compatto sportivo viene prodotto nello storico stabilimento Audi di Ingolstadt e adotta di serie cerchi in lega da 18 pollici con pneumatici 235/45. Le ruote da 19 pollici con coperture 235/40, a richiesta per la versione standard, sono incluse nel primo equipaggiamento della variante top di gamma sport attitude. L’impianto frenante si avvale di dischi anteriori da 340 mm di diametro e posteriori da 310 mm con pinze – a richiesta di colore rosso – corredate del logo S.

Look poligonale e proiettori Matrix LED

Il carattere sportivo di nuova Audi SQ2 è rafforzato dal single frame ottagonale collocato in posizione lievemente ribassata rispetto al precedente modello, così da rimarcare la generosa impronta a terra della vettura, e corredato della griglia ispirata al design poligonale. Le affilate feritoie tra calandra e cofano motore costituiscono un omaggio alla mitica Audi Sport quattro del 1984, icona rallystica del Brand. Le prese d’aria, ampliate, rendono ancora più espressivo il frontale.

I proiettori a LED sono di serie. I proiettori Matrix LED con gruppi ottici posteriori a LED e indicatori di direzione dinamici, a richiesta per la versione standard, sono di primo equipaggiamento per la variante sport attitude e costituiscono una novità assoluta per Audi SQ2 oltre che un riferimento tecnologico per il segmento. Nel dettaglio, sette LED singoli, integrati in un modulo condiviso, emettono un fascio abbagliante adattivo, così da rischiarare la carreggiata in modo ottimale senza infastidire gli altri utenti della strada. La telecamera anteriore rileva il traffico e permette di disattivare selettivamente alcuni segmenti luminosi, lasciando attivi gli altri a beneficio del comfort e della sicurezza di guida.

I proiettori Matrix LED integrano gli indicatori di direzione dinamici, forti di sette diodi dedicati, le luci diurne dalla firma luminosa specifica – affidata a dieci LED collocati dietro ottiche romboidali – le funzioni luci autostradali, che estendono il fascio luminoso alle velocità più elevate, e di regolazione automatica della profondità oltre alle animazioni coming home/leaving home che rendono immediatamente riconoscibile la vettura. Ai listelli sottoporta maggiorati si accompagnano elementi distintivi quali le calotte dei retrovisori laterali in look alluminio, le modanature nere ai finestrini, l’esteso spoiler al tetto e l’estrattore che ospita quattro terminali di scarico ovali.

Il bagagliaio ha una capacità di carico di 355/1.000 litri, mentre la gamma colori include dieci tinte. I blade in corrispondenza dei montanti posteriori sono verniciati in grigio selenite (di serie) oppure in grigio Manhattan, grigio Platino o nero brillante. Il pacchetto look nero ampliato prevede finiture total black per il single frame, gli inserti ai paraurti, i blade, l’estrattore, le calotte dei retrovisori laterali, gli anelli Audi e la denominazione modello.

Sedili sportivi, navigazione MMI plus e servizi Audi connect

Analogamente agli altri modelli della gamma Audi S, nuova Audi SQ2 vede predominare in abitacolo le tinte scure. Il rivestimento del padiglione è nero, mentre la pedaliera e il battitacco sono in acciaio inox. L’Audi virtual cockpit, di serie per la variante sport attitude, è caratterizzato da una grafica dedicata all’accensione del propulsore. I sedili anteriori sportivi, di primo equipaggiamento, sono rivestiti in tessuto e pelle. A richiesta sono disponibili finiture in pregiata pelle Nappa o in pelle e microfibra Dinamica. Quest’ultima una novità chiamata a sostituire l’Alcantara e votata alla sostenibilità. Simile visivamente e al tatto alla pelle scamosciata, è in ampia parte realizzata mediante poliestere riciclato ricavato da prodotti tessili e bottiglie in PET.

Di serie, nuova Audi SQ2 può contare su dotazioni di pregio quali il look alluminio e gli inserti in alluminio spazzolato in abitacolo, il climatizzatore automatico comfort a due zone, la radio digitale DAB+ e il volante multifunzione plus a tre razze rivestito in pelle. Quanto all’infotainment, il sistema di navigazione MMI plus con MMI touch – di primo equipaggiamento sin dalla versione standard – include un modulo LTE per la trasmissione rapida dei dati e un hotspot WLAN. Sistema MMI plus con MMI touch che vede confermati i servizi Audi connect navigation & infotainment, gratuiti per tre anni dall’acquisto della vettura, ed è corredato dello schermo da 8,3 pollici gestibile mediante la manopola a pressione e rotazione collocata lungo il tunnel, con inserimenti touch, o grazie al comando vocale con riconoscimento del linguaggio naturale.

Tra le novità appannaggio del restyling di Audi SQ2 spicca la previsione di serie dei servizi Audi connect Remote & Control che forniscono informazioni utili sulla vettura, collegandola allo smartphone tramite l’app myAudi. È possibile tenere sotto controllo i dati relativi al consumo di carburante, le percorrenze chilometriche, gli intervalli di manutenzione e l’ultima posizione di parcheggio, oltre a bloccare e sbloccare le portiere da remoto. Sono inclusi nel primo equipaggiamento i servizi Audi connect Safety & Service, in grado di migliorare il comfort e la sicurezza di viaggio grazie alla chiamata d’emergenza e assistenza nella lingua del conducente e alla possibilità di fissare un appuntamento Service online. Ulteriori dotazioni come l’Audi smartphone interface, di serie, che trasferisce l’ambiente Apple Car Play o Android Auto sul display dell’auto, oppure l’Audi phone box light, a richiesta, che permette la ricarica induttiva dello smartphone, completano la gamma hardware. Il Bang & Olufsen Premium Sound System, che include 14 altoparlanti ed eroga una potenza di 705 Watt, rappresenta un unicum nel segmento dei SUV compatti.

Audi pre sense front e pacchetto assistenza al parcheggio di serie

Le tecnologie di assistenza al conducente di cui è dotata nuova Audi SQ2 derivano dai modelli Audi di classe superiore. Avvalendosi di un radar a medio raggio, il sistema Audi pre sense front, di serie, monitora l’area dinanzi alla vettura così da prevenire gli impatti con altri veicoli, pedoni e ciclisti.

I principali ADAS sono organizzati nei pacchetti assistenza alla guida, incluso per la versione sport attitude, e assistenza al parcheggio, di primo equipaggiamento sin dalla variante standard. Quest’ultimo include la telecamera in retromarcia, i sensori a ultrasuoni anteriori e posteriori e l’assistenza alla partenza in salita. Come step ulteriore è disponibile l’assistente al parcheggio, in grado di gestire autonomamente il volante in entrata e uscita dagli stalli di sosta. Il lane change warning con Audi pre sense basic, a richiesta, include l’avvertimento al cambio di corsia, il monitoraggio del traffico posteriore, la segnalazione di un veicolo in corrispondenza dell’angolo di visuale cieco e l’assistente al traffico trasversale che aiuta il conducente in uscita in retromarcia da un parcheggio.

Il pacchetto assistenza alla guida si avvale di una tecnologia raffinata: l’adaptive cruise assist, che supporta il guidatore regolando automaticamente la distanza dal veicolo che precede e contribuendo, mediante lievi interventi correttivi allo sterzo, a mantenere la direzionalità all’interno della corsia sino a una velocità di 210 km/h. Nel traffico stop-and-go, il sistema frena Audi SQ2 sino al completo arresto. La vettura viene riavviata automaticamente agendo sull’acceleratore.

Nuova Audi SQ2 raggiungerà le Concessionarie italiane nel corso del primo trimestre 2021.

Potrebbe interessarti

Focus

In questa nuova fase dell’emergenza sanitaria il mercato dell’auto evita di forzare sui prezziAuto: in ottobre frena la crescita dei prezzi del nuovo (+2,6%);...

News

Ford amplia la gamma Kuga con l’introduzione della motorizzazione full-hybrid, in grado di offrire oltre 1.000 km (1) di guida in modalità ibrida ed elettrica...

Focus

La società chimica di Eni sarà il partner tecnologico per lo sviluppo delle applicazioni e la commercializzazione dei prodotti in gomma derivante dal granulo...

In tv

Auto intestate a clandestini grazie ad una testa di…legno!Luca Abete ha mostrato nel servizio andato in onda ieri sera a Striscia la Notizia come...