Perché le auto usate costano quanto (o più) il nuovo?

Acquisto auto

Prima o poi sarebbe successo, le auto usate stanno cavalcando la cresta dell’onda sollevata dalla crisi dei semiconduttori e chi non è disposto ad aspettare l’arrivo di un’auto nuova, paga anche il 30% in più del valore di un’auto semi-nuova rispetto a 1 anno fa.

Chi ha un’auto usata da vendere ha anche più spazio per negoziare l’acquisto di un’auto nuova e i prezzi salgono a livelli pazzeschi. Sebbene i costi delle auto usate continuino ad aumentare, non è ancora impossibile trovare un buon affare. Ecco perché chi possiede un’auto usata ha un alto potere contrattuale in questo periodo.

Le preferenze degli acquirenti italiani sono ancora orientate verso le auto usate a benzina (36,9%) e diesel (48,9%). Di conseguenza, molte persone sono state riluttanti a sborsare i soldi per un’auto nuova di zecca, sapendo che, con ogni probabilità, il veicolo perderà molto valore entro i primi due anni di proprietà. Soprattutto se l’auto usata è un’offerta imperdibile per chi non ha intenzione di aspettare quelle nuove. 

Uno dei principali problemi per i produttori di automobili è il fatto che il numero di persone che acquistano auto nuove sta diminuendo, mentre il numero di persone che acquistano auto usate è in aumento. 

In passato, la maggior parte delle persone avrebbe sostituito la propria auto ogni cinque anni, ma ora la sostituisce ogni 11,6 anni. 

La crisi della fornitura di semiconduttori che ha colpito la produzione di automobili ha spostato l’interesse di molte persone verso le auto usate. Le persone sarebbero più propense ad acquistare un’auto nuova se fossero incentivati a farlo. 

Torna in alto