in

Quattro premi per il Gruppo Stellantis ai Mission Fleet Awards

Quattro premi per il Gruppo Stellantis ai Mission Fleet Awards
Quattro premi per il Gruppo Stellantis ai Mission Fleet Awards

Si è tenuta lunedì sera a Milano la consegna dei Mission Fleet Awards 2022, un progetto nato dalla voglia di approfondire le principali tematiche del mondo delle flotte aziendali e metterne in luce i rappresentanti più virtuosi, premiandoli. I temi caldi, al centro di questa settima edizione del premio ideato da Newsteca, sono stati quelli impattanti sulla sostenibilità, intesa a 360°, senza dimenticare la sicurezza e la riduzione dei costi.
E in uno scenario di mercato che va virando verso l’elettrificazione le alimentazioni alternative continuano a rappresentare una scelta virtuosa ed ecocompatibile, il Gruppo Stellantis non poteva che essere protagonista della serata, con la divisione Stellantis Fleet & Business Solutions e con quattro modelli che si sono distinti in quattro categorie.

Fiat Doblò

Fiat Doblò si è aggiudicato il titolo di miglior veicolo commerciale: versatile, spazioso, flessibile e adatto alle esigenze di tutti, il nuovo Doblò offre soluzioni innovative e ingegnose per migliorare la guida quotidiana. Il nuovo Doblò è disponibile in due lunghezze e tre diverse configurazioni (VAN, Furgone Crew Cab, Combi) e offre un’ampia gamma di motorizzazioni (termiche e 100% elettrico) in grado di soddisfare tutte le esigenze. L’ampia gamma tiene conto delle esigenze dei professionisti che utilizzano il proprio veicolo anche otto o più ore al giorno ed è per questo che il comfort è un altro aspetto tenuto in grande considerazione in fase di progettazione. L’obiettivo è offrire un’esperienza di lavoro senza stress, grazie a soluzioni come un’insonorizzazione di alto livello e sospensioni progettate per ridurre al minimo gli sbalzi e le vibrazioni.

Fiat Panda

Doppietta del marchio FIAT grazie alla Panda Hybrid, insignita del premio di miglior auto da flotta Mild-Hybrid.
La Panda Hybrid è equipaggiata con la motorizzazione Hybrid a benzina che abbina il motore da 1 litro a 3 cilindri della famiglia Firefly, da 70 CV (51,5 kW), ad un motore elettrico BSG (Belt integrated Starter Generator) che permette di recuperare energia in fase di frenata e decelerazione, immagazzinarla in una batteria al litio da 11 Ah di capacità, e sfruttarla, con una potenza di picco di 3,6 kW, per riavviare il motore termico dopo uno stop in marcia e per assisterlo in fase di accelerazione. Rispetto al propulsore 1.2 Fire da 69 CV, la motorizzazione Hybrid consente un abbattimento di consumi e di emissioni di CO2, sino al 20%, garantendo le stesse prestazioni, e assicura inoltre un confort di marcia molto elevato.

Jeep® Compass

Per quanto concerne invece la tecnologia ibrida in versione plug-in, la miglior auto da flotta è Jeep® Compass 4xe. Un successo, quello di Compass, coerente con il primato sul mercato italiano del modello, leader consolidato nel segmento C-SUV, e del brand Jeep, che si avvia a replicare nel 2022 il successo del 2021 nel comparto LEV domestico. Proprio con Compass e Renegade, i SUV prodotti in Italia, Jeep ha intrapreso due anni fa il percorso verso la libertà a zero emissioni con l’introduzione della tecnologia 4xe plug-in hybrid. Una sfida impegnativa, quella di coniugare le proverbiali capacità in fuoristrada del marchio con la sostenibilità, che il mercato ha apprezzato: la sigla 4xe è diventata sin da subito un brand nel brand di Jeep, sinonimo di massimo comfort e totale sicurezza, in qualunque condizione ambientale, zero emissioni, circa 50 km di autonomia in elettrico e capace di migliorare le doti off-road che hanno reso il marchio Jeep famoso in tutto il mondo.

PEUGEOT 3008

Protagonista del settore B2B è sicuramente il middle management, e non a caso PEUGEOT 3008 si è aggiudicato il titolo di miglior auto per questa categoria, scelta perfetta per gli user chooser che coniugano necessità professionali e familiari con la propria vettura aziendale. Nel corso degli anni il concetto di auto ideale per la famiglia è evoluto profondamente. Dalla classica berlina 3 volumi si è passati alla station wagon, per poi arrivare al monovolume all’inizio degli anni 2000. Oggi è il SUV la tipologia maggiormente richiesta e PEUGEOT 3008 declina alla perfezione le caratteristiche che il middle management può desiderare: design distintivo, dalla forte personalità, grande qualità della vita a bordo e lo stato dell’arte della tecnologia si fondono oggi con le motorizzazioni ibride plug-in, in grado di offrire l’esperienza di guida a zero emissioni con la versatilità di un vero SUV.

Cosa ne pensi?

Scritto da Redazione Auto361

MILITEM partecipa all'Essen Motor Show 2

MILITEM partecipa all’Essen Motor Show

Ferrari Testarossa: la mitica supercar degli anni ’80 3

Ferrari Testarossa: la mitica supercar degli anni ’80