Volvo si aggiudica il premio DealerSTAT 2022 come brand che meglio interpreta il processo di elettrificazione della mobilità

Volvo si aggiudica il premio DealerSTAT 2022 come brand che meglio interpreta il processo di elettrificazione della mobilità 16

Il premio DealerSTAT è stato consegnato ieri a Michele Crisci, Presidente di Volvo Car Italia, nel corso del Forum di Automotive Dealer Day, evento B2B di spicco nel mondo auto in Europa organizzato da Quintegia (azienda di riferimento nel settore automotive che si occupa di innovazione, ricerca, competenze e networking) nel corso del quale sono stati presentati i risultati dell’indagine DealerSTAT 2022.

Lo studio annuale, giunto alla diciannovesima edizione, mostra il grado di soddisfazione dei titolari di concessionarie italiane nei confronti delle Case. L’indagine, condotta quest’anno nel periodo compreso fra l’8 marzo e il 14 aprile, ha coinvolto 33 marchi e oltre il 60% dei dealer italiani per un totale di 1.378 questionari raccolti. La survey ha preso in considerazione tre importanti aspetti legati al processo di elettrificazione:

  • la competitività della gamma delle vetture elettriche prevista nei prossimi tre anni (Plug-in e Full Electric);
  • la completezza dell’offerta a supporto della vendita;
  • il supporto ai concessionari con linee guida e formazione.

Nelle valutazioni espresse dai dealer italiani, dunque, Volvo è risultato il brand che meglio sta interpretando il processo di elettrificazione della mobilità con un punteggio di 4,04 (in una valutazione da 1 a 5), rispetto a una media nazionale pari a 3,21.

“Sono orgoglioso di questo  riconoscimento. Crediamo fermamente che l’elettrificazione sia il futuro della mobilità e ci fa piacere vedere come i nostri sforzi per favorire la diffusione della mobilità elettrica nel nostro Paese vengano apprezzati da attori così importanti della filiera automotive come sono i concessionari. Al di là dell’elettrificazione della nostra gamma, siamo impegnati in iniziative senza precedenti per rendere la mobilità elettrica accessibile a tutti. Mi riferisco soprattutto al progetto Powerstop per l’installazione di stazioni di ricarica veloce in tutto il territorio italiano, iniziativa che stiamo realizzando insieme ai nostri concessionari, che una volta di più stanno dimostrando una assoluta condivisione dei valori Volvo e la lungimirante capacità imprenditoriale che li caratterizza. Ma penso anche al servizio ELEC3City che abbiamo inaugurato a Portanuova, nel cuore della Milano più moderna, il primo esempio di car-sharing di quartiere in Italia e non solo. Vogliamo dare risposte concrete alle esigenze di chi vorrebbe passare alla mobilità elettrica sia a lungo raggio sia in contesto urbano, per un reale cambio di passo infrastrutturale del nostro Paese. E con questo intendo tutti gli automobilisti, non solo chi guida una Volvo. Le scelte del pubblico e le motivazioni del premio che ci è stato dato oggi ci dicono che la strada giusta è quella intrapresa da Volvo.”

ha affermato Michele CrisciPresidente Volvo Car Italia ricevendo il premio DealerSTAT 2022

L’azione di Volvo Car Italia si inserisce nel contesto più ampio della strategia di Sostenibilità di Volvo Cars, che si basa sull’elettrificazione e sull’abbattimento delle emissioni di CO2 lungo l’intera filiera di vita dell’auto e nella catena dei fornitori. Un elemento chiave è costituito dall’azzeramento delle emissioni allo scarico delle auto in virtù dell’elettrificazione. Le vetture full electric lanciate da Volvo – XC40 Recharge e C40 Recharge – confermano la direzione intrapresa da Volvo.

Volvo Cars punta a diventare un produttore di auto completamente elettriche entro il 2030 e prevede di lanciare un’intera nuova gamma di vetture elettriche al 100% nei prossimi anni, nell’ambito di uno dei programmi di elettrificazione più ambiziosi del settore.

Attraverso l’elettrificazione, Volvo Cars intende ridurre l’impronta di carbonio del ciclo di vita di un’auto del 40% tra il 2018 e il 2025, anche realizzando una riduzione del 25% delle emissioni nella sua catena di fornitori entro il 2025. Per questo intende favorire e incentivare l’utilizzo di energia pulita proveniente da fonti rinnovabili e aspira a diventare un’azienda a impatto neutro sul clima entro il 2040.

Torna in alto