Fiat 126: cinquant’anni per la storica citycar

Esattamente mezzo secolo fa, al Salone di Torino del 1972, fu svelata la Fiat 126. Destinata a sostituire la mitica 500, era equipaggiata con il motore bicilindrico 600 da 23 CV di potenza. Nel 1976, la gamma fu ampliata alle configurazioni Personal e Personal4. L’anno seguente, invece, adottò il propulsore 650 da 24 CV di potenza.

Nel 1979, la Fiat 126 fu proposta nelle versioni speciali Black e Silver. Nel 1980, invece, fu la volta delle speciali declinazioni Red e Brown. La gamma della 126 fu nuovamente aggiornata nel 1983, con l’introduzione della versione unificata. Dal 1985, invece, la produzione fu affidata allo stabilimento polacco di Tychy della consociata FSM.

Al 1987 risale il debutto della Fiat 126 Bis, mossa dal motore 700 a sogliola da 25 CV di potenza e dotata del pratico portellone posteriore per l’accesso al bagagliaio da 500 litri di volume. Nel 1990, infine, fu proposta nella speciale declinazione Up. Nel 1992 fu sostituita dalla Cinquecento, ma la Fiat 126 uscì definitivamente di scena nel corso del 2000.

L’articolo Fiat 126: cinquant’anni per la storica citycar sembra essere il primo su Lifestyle Blog.

Total
0
Shares
Articolo precedente

Audi Q5: in arrivo la terza generazione della SUV media

Articolo successivo

Renault Austral: allo studio la variante SUV coupé

Potrebbe interessarti
Generated by Feedzy