I veicoli elettrici stanno arrivando nel mercato dell’usato

AUTO1.com, la piattaforma B2B per le auto usate più grande in  Europa, ha analizzato i dati sul commercio di veicoli elettrici e ha condotto una survey online su 16.700 partner. Nel 2021 AUTO1.com ha registrato una crescita, su base  annua, del +100% nel commercio B2B di veicoli elettrici (BEV), ibridi plug-in (PHEV) e  ibridi (HEV), per un totale di oltre 11.500 unità vendute. I numeri in crescita dimostrano  che i veicoli elettrici stanno arrivando nel mercato delle auto usate.  

Il trend globale dell’elettrico è innegabile. Nel 2020 lo stock globale di veicoli elettrici  ha raggiunto le 10 milioni di unità1(veicoli elettrici (BEV) e ibridi plug-in (PHEV)), con un  aumento del 43% rispetto al 2019. Nel 2021, il 37,6% delle autovetture di nuova  immatricolazione in Europa era a ricarica elettrica.2 Secondo McKinsey, l’Europa gioca  un ruolo importante e si avvia a superare la Cina e gli Stati Uniti in termini di veicoli  elettrici immatricolati.3 La International Energy Agency (IEA) nel Global EV Outlook 

20214 afferma che l’Europa è pioniera nell’elettrificazione globale dell’industria  automobilistica. Nel 2021, infatti, i veicoli ibridi hanno rappresentato il 19,6% di tutte  le nuove autovetture immatricolate nell’UE, rispetto all’11,9% del 2020.  

Sono due le principali politiche europee che hanno favorito questa crescita. In primo  luogo, gli European Union’s Carbon Dioxide (CO2) emissions standards che limitano le  emissioni medie di CO2 per chilometro percorso dalle nuove auto. In secondo luogo,  è aumentato il numero di programmi a supporto della diffusione di EV, inclusi nei piani  di sostegno economico di molti governi europei, che consistono principalmente in  incentivi finanziari per favorire l’acquisto di veicoli elettrici. Queste iniziative mirano a  contrastare gli effetti della pandemia e a promuovere la mobilità sostenibile.  

Commercio transfrontaliero e l’effetto del network di AUTO1.com AUTO1.com compra e vende auto in oltre 30 Paesi europei, i partner registrati  traggono vantaggio dal commercio internazionale sfruttando le differenze di prezzo  locali e l’ampio stock disponibile a livello europeo. Di conseguenza, i BEV, HEV e PHEV  non vengono commercializzati solo localmente, dato che l’offerta e la domanda di auto  possono variare sensibilmente nei diversi Paesi. Nel 2021, il commercio  transfrontaliero di BEV, HEV e PHEV sulla piattaforma AUTO1.com ha raggiunto quasi  l’80%, principalmente per via delle differenze in termini di offerta, domanda e prezzi  tra i vari mercati in cui è possibile osservare differenti livelli di domanda. Nel 2021,  AUTO1.com ha registrato la più alta domanda di auto elettriche e ibride in Danimarca,  Finlandia e Paesi Bassi. Secondo l’ACEA5, alcuni fattori importanti, come il numero di  stazioni di ricarica ogni 100 km, sono correlati alla situazione del mercato locale dei  veicoli a propulsione alternativa. Per esempio, delle 259.884 colonnine di ricarica  disponibili nell’Unione Europea nel 2021, più del 30% si trovava nei Paesi Bassi  (82.172), il che spiega almeno parzialmente perché si osserva una domanda più elevata  nei Paesi che dispongono di infrastrutture avanzate per i veicoli elettrici6. Inoltre, le  tasse sulle importazioni di auto usate nei Paesi nordici, come la Danimarca e la  Finlandia, sono pensate per favorire i veicoli elettrici, così da incrementarne la  domanda. La quota di EV nel segmento delle auto nuove è notevolmente superiore a  quella nel segmento delle auto usate. Paesi come la Germania promuovono l’acquisto  di veicoli elettrici con incentivi importanti per soddisfare gli standard europei sulle 

AUTO1.com GmbH | Bergmannstraße 72 | 10961 Berlin | Germany Phone: +49 (0)30 201 638 36 | Mail: press@auto1.com | www.auto1.com Amtsgericht Charlottenburg HRB 155491 B | Managing Director: Robert Lasek 

emissioni di CO2. Si tratta di incentivi che i consumatori e le aziende possono ricevere  esclusivamente per l’acquisto di auto nuove.7 Inoltre, grazie ai regolamenti e agli  incentivi governativi, le aziende sono sempre più spinte ad incrementare di anno in  anno l’uso di combustibili alternativi. 

La composizione dello stock 

Nel 2021, i tre brand principali per la vendita di veicoli elettrici su AUTO1.com sono  stati Toyota, Tesla e Volkswagen. Nella maggior parte dei Paesi europei in cui  AUTO1.com è attiva, i modelli ibridi di Toyota sono quelli più venduti sulla piattaforma.  Inoltre, Toyota conserva per il secondo anno consecutivo il suo vantaggio nel  segmento delle auto nuove, in termini di vendite globali di veicoli, rispetto al  precedente leader di settore Volkswagen. Poiché il mercato delle auto usate riflette  l’andamento del mercato delle auto nuove, su AUTO1.com si possono osservare  analoghe proporzioni nelle quote di mercato, seppur con lieve ritardo.  

Le auto da uno e cinque anni di età hanno rappresentato quasi il 60% di tutti i BEV,  HEV e PHEV commercializzati da AUTO1.com nel 2021. Circa il 40% di questi aveva un  chilometraggio compreso tra 10.000 e 50.000 km. Questo mostra chiaramente che la  flotta globale di veicoli elettrici usati è tuttora composta da auto più “giovani” rispetto  alle tradizionali auto con motore a benzina e diesel. Di conseguenza, anche su  AUTO1.com viene commercializzato un maggior numero di veicoli elettrici tra i  segmenti di auto più “giovani”. 

Prendendo in considerazione i diversi fornitori di AUTO1.com, gli OEM, le società di  noleggio e di leasing hanno una quota maggiore di veicoli elettrici nel loro portfolio  rispetto ai privati o ai dealer indipendenti o ai franchise dealer. Da un lato, gli OEM, le  società di noleggio e di leasing solitamente dismettono le auto dopo 6-48 mesi. Questo  periodo così breve evidenzia che la composizione dello stock di queste società segue  da vicino i trend del nuovo, il che si traduce in un parco auto più “giovane”. Invece, i  privati o i dealer indipendenti e i franchise dealer non hanno un periodo di tempo  prefissato per la vendita delle auto, anche se in genere vendono dopo 48 mesi. Questo  si traduce in un commercio maggiore di auto meno “giovani” e, conseguentemente, in  una quota più bassa di veicoli elettrici. Un altro punto da considerare è che negli ultimi anni, a seguito degli importanti incentivi governativi e di altri regolamenti, gli OEM  hanno prodotto un numero maggiore di nuovi modelli elettrici, il che implica una quota  notevole di questi veicoli nei loro listini. 

La survey sui dealer condotta da AUTO1.com evidenzia la crescente importanza  dei veicoli elettrici nel mercato delle auto usate 

A gennaio 2022, AUTO1.com ha condotto un’indagine online su oltre 16.700 partner  relativa alle auto elettriche usate commercializzate nel 2021 e alle loro previsioni per  il 2022. I risultati mostrano che il 34% dei partecipanti ha venduto almeno un veicolo  elettrico usato nel 2021 e il 43% si aspetta di vendere almeno un veicolo elettrico nel  2022. Nel 2021 i dealer group e i franchise dealer hanno commercializzato più veicoli  elettrici rispetto ai dealer indipendenti, con il 70% dei primi che ha venduto almeno un  veicolo elettrico usato e il 31% dei secondi che ha fatto lo stesso. Inoltre, circa un terzo  dei dealer group e dei franchise dealer ha venduto almeno 20 veicoli elettrici usati nello  stesso anno, mentre solo il 6% dei dealer indipendenti ha venduto così tante unità. 

In linea con gli studi europei sulla mobilità elettrica, le risposte fornite dai dealer che  compongono il network di AUTO1.com avidenziano che, in proporzione, i dealer dei  Paesi nordici (Svezia, Danimarca, Finlandia) e dei Paesi Bassi hanno commercializzato  più veicoli elettrici usati rispetto agli altri Paesi europei nel 2021. Quasi il 60% dei dealer  nordici e il 47% dei dealer olandesi ha venduto almeno un veicolo elettrico usato  nell’anno precedente, rispetto alla media europea del 34%. Inoltre, il 14% dei dealer  nordici ha commercializzato più di 100 veicoli elettrici nel 2021 – sette volte il livello  europeo che si attesta al 2%. Nel 2022, circa il 18% dei dealer nordici prevede di  vendere almeno 100 veicoli elettrici.  

Fatta eccezione per i Paesi nordici e i Paesi Bassi, i risultati del sondaggio sui veicoli  elettrici non differiscono significativamente tra i Paesi. Se si considera la vendita di  almeno un’unità elettrica nel 2021, i dealer in Belgio (37%) e in Italia (38%) sono sopra  la media UE, mentre la Germania (33%) e la Francia (32%) sono leggermente sotto,  insieme alla Spagna (29%) e alla Polonia (20%). Per quanto riguarda le unità previste  per quest’anno, il Belgio (46%), i Paesi Bassi (56%), e l’Italia (44%) sono sopra la media  europea del 43% in termini di commercio di almeno un veicolo elettrico. In Germania  (35%), Spagna (39%), Francia (41%) e Polonia (29%) le previsioni sono sotto la media

europea. È possibile osservare che la transizione verso i veicoli elettrici rappresenta  tuttora una sfida in alcuni Paesi, poiché i numeri differiscono a seconda del mercato.  Guardando le immatricolazioni di nuove auto, si può notare inoltre un’accelerazione  del trend dei veicoli elettrici. 

“I trend che osserviamo nel mercato del nuovo si ripropongono sempre, in un secondo  momento, anche nel mercato dell’usato: le auto nuove di oggi saranno infatti le auto  usate di domani. In qualità di principale piattaforma B2B per le auto usate in Europa,  notiamo dunque che i trend di mercato si riflettono inevitabilmente anche sulla nostra  piattaforma. Più “giovani” sono le auto, più alta è la quota di veicoli elettrici. Possiamo  osservare che è in arrivo una quota rilevante di veicoli elettrici nel mercato dell’usato.  Aggiorniamo costantemente i nostri servizi in base ai trend e agli sviluppi attuali e in  linea con il settore. Ecco perché abbiamo aggiornato l’app EVA e tutti i sistemi con  informazioni specifiche riguardanti i veicoli elettrici, come ad esempio il check sulla  presenza del cavo di ricarica. L’app include ora tutti i dati e le informazioni necessarie  per determinare i prezzi dei veicoli elettrici, per la loro pubblicazione sulla piattaforma  e quindi per una compravendita redditizia degli stessi”, spiega Stefano Galluccio, VP  AUTO1 Group Italy.  “Siamo un’azienda europea a tutti gli effetti. La crescita in Europa del numero di veicoli  ad alimentazione alternativa consentirà ad AUTO1.com di venderne sempre di più agli  oltre 60.000 partner registrati. La nostra piattaforma B2B contribuisce alla  digitalizzazione e alla semplificazione del commercio di auto usate a livello  internazionale, favorendo inoltre l’aumento della quota di veicoli elettrici. Grazie a noi,  i dealer hanno accesso al mercato europeo B2B delle auto usate e possono contribuire  alla trasformazione dell’intero settore. I dealer in tutta Europa possono sempre  contare su uno stock diversificato, inclusa una quota crescente di auto elettriche  usate”, dice Francesco Rocchi, Director Sales & Remarketing AUTO1 Group Italy.  

Total
5
Shares
Articolo precedente

Simone Tonoli, in arte Siw993, spopola su Tik Tok con video virali. Gli appassionati di auto lo cercano ovunque... 

Articolo successivo

Smart Parking: partnership tra Bosch ed Everynet, operatore mondiale LoRaWAN

Potrebbe interessarti