Home La marca Volkswagen migliora l’efficienza economica e dei costi in un contesto difficile

La marca Volkswagen migliora l’efficienza economica e dei costi in un contesto difficile

La marca Volkswagen ha rafforzato l’efficienza economica del Gruppo in modo duraturo nel primo trimestre del 2022. Nei primi tre mesi, l’utile operativo ante oneri straordinari è aumentato a 513 milioni di Euro (Q1 2021: 490 milioni di Euro). I ricavi sulle vendite si sono attestati a poco meno di 15 miliardi di Euro (Q1 2021: 17,6 miliardi di Euro) grazie a una politica dei modelli e dei prezzi ottimizzata, mentre il numero di consegne nello stesso periodo si è attestato a circa un milione di veicoli (Q1 2021: 1,36 milioni) a causa della guerra in Ucraina, della carenza globale di semiconduttori e delle più recenti misure contro il coronavirus in Cina. Per contro, il rendimento operativo sulle vendite ante oneri straordinari è salito al 3,4% (Q1 2021: 2,8%).

“Abbiamo migliorato ulteriormente la nostra efficienza economica in un contesto difficile. Questo dimostra che con la strategia ACCELERATE, la marca Volkswagen ha scelto la strada giusta per ottenere un miglioramento duraturo della sua competitività e redditività. Abbiamo quindi gettato una base molto solida per la trasformazione verso una mobilità a zero emissioni di carbonio e completamente connessa alla rete”

ha dichiarato il CEO della marca Volkswagen Ralf Brandstätter.

Efficienza dei costi al centro, confermate le previsioni per il 2023

La marca Volkswagen continua a lavorare duramente per migliorare la sua efficienza, per esempio per ridurre ulteriormente i costi fissi e le spese generali, al fine di rafforzare la sua competitività a lungo termine. “Attualmente stiamo affrontando diverse sfide come l’incertezza geopolitica, l’aumento dei prezzi delle materie prime e dell’energia e gli effetti della pandemia in Cina. Stiamo lavorando per contrastare questi rischi con le nostre misure di riduzione dei costi e migliorando la qualità del nostro risultato operativo in aree specifiche. Tuttavia, stiamo mantenendo il nostro obiettivo di un margine operativo sulle vendite del 6% nel 2023”, ha dichiarato il CFO della marca Volkswagen Alexander Seitz. Questa previsione è condizionata da come evolverà la guerra in Ucraina, e in particolare dal suo impatto sull’economia globale e quindi sulle attività commerciali della marca Volkswagen. La domanda dei Clienti rimane alta sia per i modelli a combustione sia per quelli elettrici.

Ulteriore aumento delle vendite di modelli completamente elettrici

Nei primi tre mesi sono stati consegnati 53.400 veicoli completamente elettrici (BEV) (+74%). L’ID.4 gioca un ruolo chiave in questo: più di un’auto elettrica su due è stata una ID.4, per un totale di 30.300 unità consegnate ai Clienti. La Volkswagen sta ora portando avanti l’espansione della capacità produttiva per la sua auto elettrica più venduta: il 20 maggio 2022, lo stabilimento tedesco di Emden inizierà la produzione in serie della ID.4. La ID.4 uscirà anche dalla linea di produzione di Chattanooga negli Stati Uniti d’America nella seconda metà dell’anno. I modelli della gamma ID. continuano a godere di una forte domanda, con oltre 120.000 ordini di Clienti europei.

Il portafoglio ordini complessivo ha raggiunto il massimo storico di oltre 670.000 veicoli nella sola Europa. Il Gruppo sta quindi lavorando intensamente per mantenere i tempi di consegna più bassi possibile e per costruire il grande arretrato di ordini in tempi brevi.

Risultati finanziari della marca Volkswagen

 Q1 2021Q1 2022Variazione %
Ricavi sulle vendite (mld €)17,614,9–15,3%
Risultato operativo ante oneri straordinari (mln €)490513+4,7%
Risultato operativo ante oneri straordinari (%)2,8%3,4%+23,6%
Flusso di cassa netto ante oneri straordinari(mln €)36592–74,7%

Consegne della marca Volkswagen per regione

 Q1 2021Q1 2022Variazione %
Europa occidentale271.100215.400–20,5%
Europa centrale e orientale53.80034.000–36,8%
America settentrionale127.50095.800–24,8%
America meridionale109.20052.300–52,1%
Cina (incl. HK)732.400557.900–23,8%
Resto Asia Pacifico29.50030.200+2,1%
Medioriente e Africa36.50026.500–27,4%
    
Mondo1.360.1001.012.100–25,6%