Nel 2021 stabile il numero dei centri di revisione auto rispetto al 2020

Nel 2021 i centri autorizzati ad effettuare le revisioni periodiche degli autoveicoli in Italia erano 9.164.

Rispetto al 2020, quando erano attivi 9.143 centri, si è registrato un aumento pari a 21 unità (+0,2%). Si tratta di una leggerissima crescita, che evidenzia un quadro stabile per il settore delle revisioni auto, settore che è di fondamentale importanza per garantire la sicurezza e diminuire l’impatto ambientale dei mezzi che circolano nel nostro Paese. I dati citati emergono da un’elaborazione dell’Osservatorio Autopromotec su informazioni del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Il leggero aumento del numero dei centri di revisione auto presenti in Italia registrato nel 2021 va di pari passo con la crescita, ben più sostenuta, del numero di revisioni effettuate nel nostro Paese l’anno scorso, con il conseguente aumento della spesa per le revisioni, crescita causata in particolare dal fatto che le scadenze del 2020 relative alle revisioni auto sono state prorogate a causa della pandemia.

L’elaborazione dell’Osservatorio Autopromotec offre anche un dettaglio regionale che segnala la crescita dei centri di revisioni auto in otto regioni, in particolare Calabria (+2,1%), Sicilia (+1,5%), Campania (+1,3%) e Sardegna (+1,0%). Invariata la situazione in Toscana, Friuli-Venezia Giulia e Valle d’Agosta; emerge invece un lieve calo delle officine autorizzate ad effettuare le revisioni in nove regioni, in particolare in Trentino-Alto Agide (-1,7%), Molise (-1,5%) e Abruzzo (-1,1%).

Total
0
Shares
Articolo precedente

Sull’auto aziendale penalizzata dalla crisi, incombe il limite della detraibilità dell’IVA

Articolo successivo

Cos'è il cambio automatico?

Potrebbe interessarti